thomas sabo sale mont blanc pennor mont blanc fuller thomas sabo charms moncler nike air max
Home - Chi siamo - Cosa facciamo - Progetti - Sostieni Soliles

L'Associazione nasce tra persone che dal 1980 sono impegnate nel campo della finanza
etica in Italia orientata allo sviluppo locale ed alla creazione di lavoro, e sostiene in
particolare per chi non ha accesso al credito ma è portatore di validi progetti economici
etici, sociali, solidali e di microcredito.

Dall'esperienza accumulata in anni di impegno, sono emersi con chiarezza problemi
e punti deboli quando si vuole aiutare lo sviluppo delle iniziative imprenditoriali che
non hanno possibilità di accesso al credito, che con SOLILES si intende contribuire ad
affrontare e risolvere , relazionandosi particolarmente col mondo della finanza Etica
Italiana ovvero le Coop. Mag e Banca Popolare Etica.


Soci e consiglio
Presidente: Giovanni Acquati (acquagio@tiscali.it)
Vice presidente: Mariangela Villa
Consigliere: Alberto Vilella


Atto costitutivo:
Oggi 3.10.2005 in Via Angera n. 3, presso la sede della Coop. Mag 2 Finance di Milano, alle ore 10.00, sono riuniti i Sigg.
GIOVANNI ACQUATI, Dirigente Cooperativo;
MARCO ROBERTO CABASSI, Imprenditore;
GIANLUCA LOMBARDI STOCCHETTI, Professore Universitario;
GIORGIO PERI, Dirigente/Pensionato;
Viene designato a presiedere l'Assemblea il Sig. Giovanni Acquati che chiama a fungere da segretario il Sig. Giorgio Peri. I partecipanti all'Assemblea convengono, con il presente atto, di costituire a norma degli artt. 36 e 37 del C.C., e nel rispetto della legge quadro sul volontariato n. 266 del 11.8.1991, e della Legge Regionale del Volontariato 22/93, un'associazione di volontariato denominata "SOLILES - SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale" versando la quota sociale stabilita inizialmente in Euro 50,00.
Convengono altresì di nominare un primo Consiglio Direttivo composto da tre persone come segue:
Il Sig. Giovanni Acquati in qualità di Presidente, il Sig. Marco Roberto Cabassi in qualità di Vice-Presidente, ed il Sig. Gianluca Lombardi Stocchetti in qualità di Consigliere.
L'Associazione è retta dalle norme presenti nel seguente Statuto sottoscritto in fondo da tutti i soci.
Il presente atto è redatto in carta libera ai sensi dell'art. 8 della legge quadro sul volontariato 11.8.1991, n. 266 e, per quanto compatibile, dall'art. 17 del Decreto Legislativo 4.12.1997 n. 460, riguardante le ONLUS.

Dallo statuto:
ART. 2 - FINALITA

L'Associazione non ha scopo di lucro e non distribuisce utili di nessun genere. L'attività è prestata in modo personale, spontaneo e gratuito dai propri aderenti ed esclusivamente per fini di solidarietà, secondo quanto previsto dalla legge quadro sul volontariato n. 266 del 11.8.1991.
Il suo fine è quello di promuovere e sostenere l’impresa ed il lavoro eticamente, socialmente ed ecologicamente orientati. In specifico intende mettersi al fianco delle entità finanziarie che sostengono tali iniziative imprenditoriali e che si ispirano, nella loro azione, ai principi e valori della Finanza etica e solidale. Inoltre è particolarmente attenta alle istanze di sviluppo territoriale a sostegno di iniziative o movimenti politici, sociali, economici e culturali che si conformano a questi valori.
Tale associazione interverrà prioritariamente a sostegno delle Mag e di Banca Popolare Etica, ma altresì a tutte quelle realtà o attività ad esse in qualunque modo collegate, associate e/o finanziate che si ispirano ai medesimi principi e valori. Per esse dunque metterà a disposizione servizi o risorse a garanzia nei confronti di terzi od effettuerà donazioni.
I soggetti interessati a tali interventi sono dunque principalmente

  • coloro che avviano piccole imprese di microcredito con particolare attenzione ai soggetti più deboli ed esclusi e senza garanzie che intendono avviare proprie microimprese;
  • coloro che avviano iniziative imprenditoriali che si occupano di sociale, ecologia, cultura o sviluppo locale, che si trovano in uno stato di rischio o di comprovate difficoltà o di perdite.
  • situazioni di chiusura di attività, per copertura di mancati rientri di capitale e interessi e/o in diminuzione delle perdite di soci, lavoratori o terzi deboli fideiussori.
  • entità pubbliche o private impegnate in iniziative o movimenti sociali, economici, politici o culturali che hanno a cuore il proprio territorio ed in esso intervengono affinchè si promuovano iniziative sociali, culturali, solidali ed economiche che abbiamo, come fondamento della propria azione, l'etica nelle relazioni e nei comportamenti e dunque il rispetto delle persone e dell'ambiente.
Potrà inoltre intervenire per offrire e/o coprire costi di assistenza tecnica e servizi di accompagnamento alle iniziative imprenditoriali di cui sopra in tutti i casi nei quali si sia reso necessario ricorrere a tale servizio, per una necessaria migliore valutazione e presa di decisioni sulle prospettive di tali iniziative: start-up; consulenza, controlli di gestione e accompagnamento dell'attività, valutazione e decisione di eventuale chiusura dell’attività.
Il fine è dunque consentire un più agile avvio delle attività imprenditoriali o un consolidamento delle stesse e/o di creare o conservare posti di lavoro, o di intervenire in situazioni di grave difficoltà o di chiusura dell’impresa.
La selezione e la scelta degli interventi potrà essere affidata ad un comitato solidale come da art. 12, nel momento in cui si delibererà la sua costituzione.

ART. 3 - ATTIVITA'
L'Attività più importante dell’associazione sarà dunque quella di sviluppare ogni forma possibile di raccolta fondi al fine di costruire disponibilità finanziarie da utilizzare per offrire servizi e/o concedere donazioni o garanzie nel rispetto di quanto descritto nell’art. 2, nelle forme e modalità che più specificamente, ad esclusivo titolo di esempio, possiamo così ridefinire:

  • a) Fornire ai progetti deboli o in difficoltà servizi di assistenza tecnica e di accompagnamento riguardanti: l’analisi della situazione, l’individuazione di necessità, potenzialità e prospettive, la valutazione e ricerca di possibili percorsi nuovi di sostegno, evoluzione e sviluppo, l’aiuto nelle fasi di chiusura e liquidazione, con assistenza per tutte le pratiche burocratiche necessarie.
  • b) Sostenere l’avvio delle microimprese ed intervenire nelle eventuali momentanee difficoltà iniziali, sempre che siano valutate con buone prospettive di sviluppo.
  • d) Intervenire a coprire spese dei servizi di consulenza ed assistenza alla creazione d’impresa, dal piano di sviluppo all’accompagnamento quotidiano, sia per soggetti collettivi che per iniziative individuali;
  • e) Diminuire le esposizioni finanziarie ottenute dalle realtà di finanza etica quando vi sono difficoltà per l’iniziativa imprenditoriale a far fronte ai rimborsi, previa comunque valutazione delle buone prospettive di sviluppo;
  • f) Coprire gli interessi e/o contribuire al rimborso di capitali sugli investimenti effettuati dalle realtà di finanza etica, quando ci si trova di fronte a situazioni di difficoltà comprovate o chiusura di attività;
  • g) Sostenere entità pubbliche o private che agiscono in territori definiti e che intendono intervenire concretamente con azioni di carattere sociale, solidale, economico, politico e culturale, a sostegno di uno sviluppo etico e sostenibile nel rispetto di persone e ambiente.
  • h) Effettuare ogni altro intervento connesso o affine a quanto sopradetto e nel rispetto di quanto previsto all’art. 2.
L’Associazione potrà determinare meglio priorità, modalità e possibilità di intervento in un Regolamento interno che comunque non potrà mai essere in contrasto con quanto qui previsto. Potrà altresì determinare, su delibera del Consiglio e sentito il parere del Comitato Solidale qualora esistente, speciali priorità momentanee in un periodo di tempo determinato.
Potrà anche possedere beni mobili ed immobili e svolgere tutte le operazioni necessarie alla migliore gestione interna: apertura di Conti Correnti, emissione di cambiali, assunzione di affidamenti bancari e di mutui ipotecari, concedere ogni forma di garanzia, ecc.
I soci volontari non potranno essere in alcun modo retribuiti, nemmeno dal beneficiario, ma solo ricevere rimborsi per spese effettivamente sostenute per l'attività svolta ed entro i limiti preventivamente stabiliti dall'Associazione stessa in apposito punto del regolamento. Dovranno comunque essere assicurati contro gli infortuni e le malattie connesse allo svolgimento dell'attività, nonchè la responsabilità civile verso terzi.
L'Associazione potrà comunque assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo nei limiti necessari al loro regolare funzionamento oppure occorrenti a qualificare o specializzare l'attività svolta.
In ogni caso le spese complessive di gestione, comprensive del personale, non potranno mai superare il 25% delle somme raccolte in donazioni o quote sociali.

ART. 12 - COMITATO SOLIDALE
E' eletto se l'Assemblea lo delibera e conseguentemente lo nomina. I componenti possono essere scelti anche fra non soci. Può durare un massimo di 3 anni e può essere sempre rieletto.
Suo compito è la valutazione dei progetti sui quali intervenire in forma di donazione e/o garanzia ad esso sottoposti dal Consiglio Direttivo, verifica il rispetto pieno di finalità e modalità descritte agli articoli 2 e 3 del presente statuto e li rimanda al Consiglio direttivo con proprio parere e valutazione scritta.
E' composto da un numero minimo di tre persone ed un massimo stabilito di volta in volta dall'Assemblea che lo elegge. Appena eletto sceglierà fra i suoi membri il Presidente.
I componenti di tale comitato dovranno essere persone conosciute per il loro equilibrio, serietà e coerenza ai valori etici e solidali che ispirano tale associazione.
Se tra i componenti vi sono persone non socie, il presidente dovrà essere scelto prioritariamente fra queste.
Per la delicatezza di tale compito e l'importanza delle sue valutazioni, qualora un componente fosse in qualunque modo coinvolto in un progetto oggetto della trattazione, deve astenersi dalla votazione o, meglio, non partecipare nemmeno allo specifico dibattimento e relativa decisione.
Modalità specifiche per il miglior funzionamento operativo di tale organismo, potranno essere meglio definite in un eventuale Regolamento interno dell'Associazione.



info@soliles.it